Cercare

Accoglienza / Dove investire? / Monastir / Perché Monastir ?

A-AA+

Perché Monastir ?

Bookmark and Share
Ritorno

Mappa Monastir

Aeroporti Cyberparchi Università Sportello Unico dell'APII Poli di competitività

Un vivaio di competenze

Il Governatorato di Monastir dispone di una rete scolastica performante e d´Istituzioni private d´insegnamento delle lingue vive soprattutto l’inglese, il tedesco e l’italiano. Conta anche un polo universitario composto di 12 istituzioni d’insegnamento superiore nel quale studiano circa 23000 studenti iscritti nelle discipline diverse come la medicina, la farmacia, le scienze, la biotecnologia, l’ingegneria e altre lingue vive applicate agli affari.

Queste istituzioni sono :

Grazie ai suoi 9 centri di formazione Professionale dotati di una capacità d’accoglienza di 3 800 posti, il Governatorato di Monastir alimenta il mercato del lavoro di una manodopera qualificata e specializzata nelle industrie locali soprattutto il tessile, la confezione, il turismo, l´agricoltura e la pesca.

Un’ infrastruttura moderna

Il Governatorato di Monastir usufruisce di un’ infrastruttura di base sviluppata :

  • Un aeroporto internazionale che ha una capacità d’accoglienza di 3,5 milioni di viaggiatori.

  • Una rete stradale e ferroviaria copre l’insieme del suo territorio e permette un accesso diretto a tutti i Governatorati limitrofi anche dal nord, dall’ovest e dal sud del paese.

  • Una linea di metropolitana collega il Governatorato a Sousse e a Mahdia.

  • Un porto da diporto « marina » è termale nella regione.

  • Il Polo di Competitività Monastir-El Fejja si compone di una tecnopoli a Monastir « Neotex Monastir Technodak »dedicata al tessile e all’abbigliamento (incluendo una zona di nobilitazione) così che di due parchi d’attività industriali multisettoriali « Neodak Monastir » e « Neodak El Fejja » alla Manuba.

  • Numerose zone industriali sono disponibili e sistemate per accogliere i nuovi progetti.

  • Il porto commerciale di Sousse è a meno di 20 km di Monastir.

Un’economia diversificata

Il Governatorato si distingue con un tessuto economico diversificato dove l’industria occupa un posto preponderante con 705 unità industriali che hanno 10 posti di lavoro e più. Fra loro, 553 imprese operano nel settore del tessile e dell’abbigliamento e 512 sono totalmente esportatrici. il Governatorato conta 412 imprese a partecipazione straniera operando nei settori dell’industria, dell’agricoltura, del turismo e dei servizi.

Specializzato nella produzione di primizie e colture sotto serra, il Governatorato non smette di registrare progressi notevoli in materia di produzione vegetale, (olio d’oliva con un uliveto che si stende su 60 000 ha, le colture irrigate 5 900 ha), animale (allevamento di 8 000 teste bovine, 60 000 teste ovine, 2500 teste caprine) e della pesca.

L´aquacoltura è molto sviluppata nella regione, delle avanoterie di orate e di branzini di mare sono impiantate nella laguna di Monastir e al largo della delegazione di Teboulba.

Il settore turistico si sviluppa, è sempre di più nella regione grazie a diversi vantaggi : un bello potenziale balneare, un patrimonio archeologico abbastanza ricco, una capacità d’accoglienza in evoluzione costante e mezzi di tempo libero marittimi e sportivi vari (un porto da diporto, centri di immersione subacquea, un terreno di golfo, un complesso ippico, un terreno di gioco alle bocce, terreni da tennis...

La regione possiede anche una rete bancaria e finanziaria sviluppata composta da 68 Agenzie bancarie coprendo tutto il territorio della regione.