Cercare

Accoglienza / Dove investire? / Sousse / Perché Sousse ?

A-AA+

Perché Sousse ?

Bookmark and Share
Ritorno

Mappa Sousse

Porti Poli di competitività Cyberparchi Università Sportello Unico dell'APII Zone di Sviluppo Regionale Primo Gruppo

Una destinazione turistica per eccellenza

Situato sul littorale nord del Sahel Tunisino e stendosi su una costa Mediterranea di 75 km, il Governatorato di Sousse, di cui il Capoluogo spesso chiamato la “perla del Sahel”, è conosciuto per le sue spiagge ampie e le sue stazioni balneari che fanno di questo Governatorato una delle più importanti destinazioni turistiche del paese.

Un capitale umano performante

Le rete scolastica, universitaria e professionale della regione di Sousse è molto sviluppata. In effetti, il Governatorato è il terzo Polo universitario del paese dopo quelli di Tunisi e di Sfax con 17 istituzioni d´insegnamento superiore che riparano circa 35 000 studenti iscritti nelle discipline scientifiche, economiche, letterarie, tecnologiche e d’ingegneria informatica.

Queste istituzioni sono :

Il Governatorato è dotato anche di 25 centri pubblici di formazione professionale e di 119 centri privati di una capacità d´accoglienza globale di 18 000 posti. Questi centri offrono specialità di formazione ricercate dalle imprese come la manutenzione informatica, l´informatica industriale, l´elettronica industriale, il Commercio, la confezione, la meccanica di precisione, l´elettricità, l´industria della plastica…

Un’infrastruttura moderna

Il Governatorato di Sousse usufruisce di un’infrastruttura di base moderna e sviluppata ; l´accesso via aria, mare e strada è agevole.

  • Sousse è servita da l´Aeroporto Internazionale di Monastir , che è a 15mn di strada,e l’Aeroporto Internazionale Enfidha-Hammamet che è a 30mn di strada.

  • Un importante porto commerciale che favorisce lo sviluppo degli scambi all’importazione e all’esportazione così che un gran porto da diporto « El Kantaoui » sono termali nella regione.

  • Un’autostrada Tunisi-Sousse-Sfax permette di collegare la regione alle più grandi città del paese.

  • Una rete stradale sviluppata composta da strade nazionali permette di collegare la regione ai Governatorati limitrofi.

  • Una ferrovia collega Sousse alle principali città del paese.

  • Una linea di metropolitana leggera serve tutta la regione costiera del Sahel.

  • Una technopoli dedicata ai settori della meccanica, dell’elettronica e dell’informatica, un vivaio d’imprese così che un centro di risorse tecnologiche termali.

  • Numerose zone industriali sono disponibili e sistemate per accogliere i nuovi progetti.

Un’economia diversificata

Il tessuto economico del Governatorato si caratterizza dalla sua diversità e dal suo dinamismo grazie al settore dei servizi e delle industrie che impiegano rispettivamente 53.7% e 27.9% della popolazione attiva lavorativa.

Secondo Polo turistico della Tunisia, il Governatorato di Sousse è dotato di un’infrastruttura turistica diversificata e moderna comportando unità alberghiere varie e comode (98 alberghi di una capacità d´accoglienza di 43 119 letti) così che dei mezzi di tempo libero attraenti (un porto da diporto, un terreno di golfo, centri di talassaterapia, due casino). E anche, la creazione di due nuove zone turistiche « Hergla » e « Bouficha » dotate di una capacità d´accoglienza globale di più di 20 000 letti che rafforzerà l’attività turistica nella regione.

Il tessuto industriale conta 567 imprese locali e straniere (impiegando 10 persone e più) di cui 333 sono totalmente esportatrici operando principalmente nell´industria del tessile e dell´abbigliamento (35,6%), le Industrie meccaniche e elettriche (15,6 %) e l´agroalimentare (15,1 %). Il Governatorato conta 397 imprese a partecipazione straniera operando nei settori del turismo, dell´industria, dell´agricoltura e dei servizi.

Regione olivicola (un uliveto di 4 milioni di piedi), il Governatorato è conosciuto anche dai suoi melograni, dalla sua orticoltura, la sua cerealicoltura così che l’allevamento bovino e ovino. E anche la pesca costituisce un settore importante nella regione.

L’attività culturale è molto sviluppata nella regione. In effetti, oltre l’esistenza di diversi musei, monumenti storici e festival, la stagione culturale è segnata ogni 24 luglio, vigilia della festa della Repubblica, dal Carnevale « d´Aoussou » che raggruppa truppe folcloristiche Tunisine e di diverse nazionalità e di cui i carri che simboleggiano differenti temi e che vanno sul lungomare e sfilano nelle arterie principali della città.

La regione possiede anche una rete bancaria e finanziaria sviluppata composta da 113 Agenzie bancarie che coprono tutto il territorio della regione.