Cercare

Accoglienza / Avviare il Suo progetto / Reclutare il personale

A- A A+

Reclutare il personale

Bookmark and Share
Ritorno

Reclutare il personale tunisino

La Tunisia offre agli investitori una manodopera istruita e idonea a essere formata rapidamente alle nuove tecniche e competenze. Dispone di un vivaio di giovani diplomati a forte potenziale e di cui le competenze e qualifiche in diverse trafile corrispondono ai bisogni del mondo dell’impresa.

Il reclutamento del personale in Tunisia è libero e competitivo. Per reclutare il personale, un imprenditore straniero può aver ricorso sia agli enti di sostegno nazionali come l’Agenzia Nazionale per l’Impiego e il Lavoro Indipendente (ANETI), l’Ufficio Nazionale dell’Impiego dei Responsabili (BNEC) o i loro Uffici regionali, o agli studi di reclutamento privati.

Reclutare personale straniero

Per esercitare un’attività professionale rimunerata in Tunisia, ogni persona straniera deve essere titolare di un contratto di lavoro o di un attestato di non sottomissione a contratto di lavoro e di un permesso di soggiorno in corso di validità.

Il contratto di lavoro è concluso per una durata che non supera un anno rinnovabile una sola volta. Ogni contratto di lavoro può essere rinnovato più di una volta quando si tratta d’impiego di stranieri nella loro impresa in Tunisia nell’ambito della realizzazione di progetti di sviluppo autorizzati dalle autorità competenti.

Le imprese possono reclutare 30% dei dirigenti stranieri durante i 3 primi anni con una semplice dichiarazione e 10 % in ogni caso.

Oltre a questo limite, le imprese devono essere in conformità a un programma di reclutamento approvato prima dal Ministero incaricato dell’impiego.

Un lavoratore straniero reclutato usufruisce di agevolazioni seguenti:

  • il pagamento di un’imposta fissata a 20 % della rimunerazione lorda

  • l’esonero dei diritti di dogana e dei diritti d’effetto equivalente e tasse dette all’importazione degli effetti personali e di una macchina di turismo per ogni persona.

Rimunerare il personale

I salari in Tunisia sono relativamente bassi in paragone ai paesi vicini e ai paesi industrializzati.

I salari sono generalmente determinati sia :

  • referendosi alle convenzioni collettive del settore privato,

  • liberamente negoziati tra datori di lavoro e impiegati sotto riserva di rispettare il minimo legale fissato dalla legge.

Formare il personale

In Tunisia, la formazione professionale è garantita sia dagli operatori pubblici come l’Agenzia Tunisina della Formazione Professionale (ATFP), che dirige i Centri di Formazione e i Centri Tecnici di Formazione nei settori che rilevano dalle loro competenze, o dagli operatori privati autorizzati dal Ministero incaricato dalla formazione.

La legge sull’investimento favorisce la formazione continua in seno all’impresa. A tal fine le imprese che partecipano allo sforzo nazionale possono beneficiare di un’assistenza finanziaria dello Stato sotto forma di una presa in carica del costo della formazione con certificazione rappresentativo fino a 70 % del costo della formazione iniziale e limitata a 20 000 TND.

Pagare oneri sociali

Il tasso dei contributi del datore di lavoro dovute per la copertura dei regimi di previdenza sociale previsti dalla legge sono fissati, per il settore industriale come segue :

Settore industriale Società industriali totalmente esportatrici
Diritto di adesione alla Previdenza Sociale 5 TND 5 TND
contributi previdenziali a carico del datore di lavoro alla CNSS 16,5 % 16,5 %
Fondo Speciale per il Conto dello Stato 0,5 % Esonerate
Tassa di formazione professionale (TFP) 1 % Esonerate
Contributo al fondo di Promozione degli Alloggi Sociali (FOPROLOS) 1 % 1 %

Da notare che la TFP è di 2 % per gli altri settori. Non è dovuta dalle imprese totalmente esportatrici ne dalle imprese beneficiarie dei vantaggi di sviluppo regionale conformemente alla legislazione in vigore.

Per il settore agricolo, il tasso di contributo dovuto dal datore di lavoro è di 7,7 %.

Benché i contributi sociali siano obbligatori, la Tunisia concede esoneri che sono concessi secondo i casi :

  • Gli investimenti realizzati nei Settori dell’industria e dei servizi e stabiliti nelle zone di sviluppo regionale sono esonerati dagli oneri sociali dal loro inizio d’attività.

  • Le imprese che esercitano nei settori mirati dalla legge sugli Investimenti creando nuove squadre di lavoro sono esonerate del 50 % dai contributi sociali durante 5 anni

Orari e congedi di lavoro

In Tunisia, la settimana dei 5 giorni è applicata e la durata del lavoro effettivo può eccedere 48 ore alla settimana. Questa durata può essere ridotta senza essere inferiore a 40 ore alla settimana.

Per le ore supplementari, quelle effettuate al di là della durata settimanale normale, sono pagate con referenza allo stipendio di base orario maggiorato.

Rispetto ai giorni feriali come giorni di congedo e pagati sono al numero di 9 secondo la convenzione collettiva quadro

Contatto FIPA

  • Indirizzo :

    Rue Saleheddine el Ammami Centre Urbain Nord 1004,Tunis

  • Tel:

    (+216) 70 241 500

  • Fax:

    (+216) 71 231 400

  • E-mail :

    fipa.tunisia@fipa.tn

Indirizzi utili

IORT